Questo sito utilizza cookie, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Approfondisci

Complot S.Y.S.tem

Processo di ricerca a cui dal 2000 lavora un gruppo indipendente di artisti, che nella pluralità dei linguaggi rivolge una particolare attenzione alla relazione tra arte e architettura. Dal 2001 definisce un progetto per una città utopica, allegoria dei sensi, costruita con libri, CD, VHS ecc. che evoca la presenza sensuale e sensibile del corpo, tra immaginario e realtà.

Com.plot City Meeting Point

Uno sguardo sorprendente su arte e architettura
a cura di Com.plot S.Y.S.tem
208 pp. a colori, f.to 17x22cm
Apeiron Editore


"Piazza Project", Eindhoven, NL, è il motivo centrale di questa pubblicazione. Punto d'incontro tra due grandi edifici e due grandi architetti, Giò Ponti e Massimiliano Fuksas, pone il centro commerciale come luogo di economia e socialità.
Un gigantesco complesso scultoreo realizzato da M. Mazzone/Com.plot S.Y.S.tem su incarico di Fuksas, dodici colonne in acciaio corten alte ventiquattro metri, sostiene un cielo di vetro determinando tra i due edifici una Piazza coperta, luogo d'incontro tra immaginario e costruito. L'immaginario è appunto un tema ricorrente: com.plot city - città di libri, film, cibi e profumi costruita scala 1:200, città utopica, allegoria dei cinque sensi, parodia del puntoCom e di ogni complotto, sberleffo alla spettacolarizzazione della cultura, luogo del sogno e dell'arte. E' su questo territorio offerto da com.plot city che dieci artisti si confrontano con oltre 500 immagini nei capitoli: piazza, mobility, landscape, bridges, museums, work, freetime, living, body, indagando la condizione attualmente precaria dell'abitare, dello studio e del lavoro (vedi anche on line: Work|Out), offrendo un punto di vista originale sulla contemporaneità.